Sapori d'Italia é anche - Sapori d'Italia é anche
Home > Info legali

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

Fonti Legislative.
La vendita di pacchetti turistici, che abbiano  ad oggetto servizi da fornire in territorio sia nazionale che estero, è disciplinata dalla L. 27/12/1977 n. 1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23.4.1970 – in quanto applicabile – nonché dal Codice di Consumo di cui al D. Lgs n. 206 del 6 settembre 2005 (artt. 82-100) e sue successive modificazioni.

Regime di Responsabilità.
La responsabilità della Sapori d’Italia Incoming è regolata dalle norme menzionate e  non può in nessun caso superare i limiti previsti. La mancata fruizione del pacchetto turistico dovuta a negligenza del cliente e/o di eventuali danni che derivino da prestazioni di servizio fornite da terzi estranei e non facenti parte del pacchetto turistico, ovvero che derivino da iniziative autonome assunte dal cliente nel corso dell’esecuzione del viaggio, non determinerà nessuna responsabilità in capo all’organizzazione.

Cessione del Contratto.
Il viaggiatore che sia nell’impossibilità di usufruire del viaggio prenotato può cedere la propria prenotazione, previa comunicazione all’organizzazione con almeno 4 giorni di preavviso rispetto alla data inizio viaggio, ad una persona che soddisfi tutte le condizioni previste.

Recesso e annullamento.
Il cliente ha diritto di recedere al contratto, senza corrispondere alcuna penalità, nelle seguenti ipotesi:
aumento del prezzo del pacchetto in misura eccedente del 10%; modifica in modo significativo di uno o più elementi contrattuali configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto turistico complessivamente considerato e proposta dall’organizzazione dopo la conclusione del contratto stesso ma prima della partenza e non accettata dal consumatore. A tal fine si precisa che il viaggiatore deve comunicare per iscritto all’organizzatore la propria scelta di accettare o di recedere entro due giorni lavorativi dalla ricezioni di proposta di modifica. In difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dall’organizzatore si intende accettata.
Nel caso in cui il cliente receda dal contratto per cause diverse da quelle precedentemente indicate, dovrà sostenere le seguenti penali per l’annullamento dei servizi:
- dal giorno successivo alla conclusione del contratto fino a 30 giorni dalla data di partenza nessuna penale
- dal 29° al 20° giorno prima della partenza il 30% del totale dei servizi prenotati
- dal 19° al 10° giorno prima della partenza il 50% del totale dei servizi prenotati
- dal 9° al 4° giorno prima della partenza il 75% del totale dei servizi prenotati
- il 100% del prenotato dopo tale termine

Reclami e Denunce.
Ogni mancanza dell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal consumatore senza ritardo, affinché l’organizzatore vi ponga tempestivo rimedio. Il consumatore dovrà – a pena di decadenza – sporgere reclamo direttamente presso l’organizzatore  e solo successivamente, in caso negativo, mediante invio di raccomandata, con avviso di ricevimento, all’organizzatore entro dieci giorni lavorativi dalla data di rientro presso la località di partenza.

Assicurazioni.
Oltre alla copertura assicurativa RC, se espressamente richiesto da parte del cliente al momento della conclusione del contratto tramite l’apposito formulario contrattuale, a fronte della spesa così come indicata, l’organizzatore provvederà ad un’ulteriore copertura assicurativa (Assicurazione e Assistenza Turismo).

Alberghi.
La categoria dell’albergo incluso nel pacchetto turistico acquistato, si riferisce alla classificazione ufficiale del Paese di appartenenza. Nell’eventualità che per qualsiasi motivo, non imputabile direttamente all’organizzatore, la società alberghiere all’arrivo del cliente non possono garantire la sistemazione alberghiera regolarmente prenotata e confermata in precedenza, le stesse dovranno provvedere a riproteggere i clienti con una sistemazione (da intendersi come la sostituzione di un albergo e la differente tipologia di camere) adeguata, di pari categoria o di categoria superiore.

PREZZO DEL PACCHETTO TURISTICO:
Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nel contratto, con riferimento a quanto indicato nell’offerta visibile sul sito web. Esso potrà essere variato fino a 20 giorni precedenti la partenza e soltanto in conseguenza alle variazioni di:
- costi di trasporto , incluso il costo del carburante
- diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti
- tassi di cambio applicati al pacchetto in questione
Per tali variazioni si farà riferimento al corso dei cambi ed ai costi di cui sopra in vigore alla data di pubblicazione dell’offerta.

MODALITA’ DI PAGAMENTO:
All’atto dell’accettazione della pacchetto turistico il cliente provvederà a versare il 25% dell’importo complessivo come acconto dei servizi prenotati, tramite bonifico bancario e/o vaglia postale.
Il saldo si effettuerà successivamente a seconda della data di prenotazione e comunque entro i 30 giorni dalla data di partenza relativa all’erogazione dei servizi.

Per prenotazioni effettuate e meno di 30 giorni e fino a 7 giorni dalla data di partenza, il saldo deve pervenire entro i 5 giorni dalla prenotazione.

Per prenotazioni a meno di 7 giorni dalla data di partenza, il saldo deve pervenire entro le 24 ore dalla data di partenza.
Il mancato pagamento delle somme di cui sopra alle date stabilite costituisce clausola risolutiva espressa tale da determinare, da parte dell’organizzatore, la risoluzione di diritto.

AVVISI DI CARATTERE GENERALE:
Per i pacchetti turistici per i quali è previsto il passaggio del cliente nel territorio di paesi aderenti all’accordo SCHENGEN, potrebbe verificarsi da parte della polizia di frontiere la richiesta di controllo di un documento di riconoscimento.

TRIBUNALE COMPETENTE
Applicazione del diritto italiano. Il contratto tra Sapori d’Italia e il committente compete esclusivamente alla legislazione italiana. Foro competente  presso il tribunale di Verbania.